Instagram     Youtube         Email
                                                                              BE THE LOVE YOU WISH TO SEE IN THE WORLD.

Tag: travel

Samadi Bali: a gem in Canggu

Samadi Bali: a gem in Canggu

Samadi Bali is not only a well-known yoga studio in Canggu, it‚Äôs so much more. I had the chance to discover its beauty by treating myself with a 3 day stay on my last few days in Bali, at the end of my one year […]

Samadi Bali: un’oasi a Canggu

Samadi Bali: un’oasi a Canggu

Samadi Bali non √® solo un noto studio di yoga a Canggu, √® molto di pi√Ļ. Ho avuto modo di scoprirne le bellezze, soggiornandovi durante gli ultimi giorni che ho trascorso a Bali, alla fine del mio viaggio di un anno intorno al mondo. E‚Äô […]

Vegani in Thailandia

Vegani in Thailandia

Oltre a spiagge meravigliose, templi con decorazioni spettacolari, cascate nella giugla, tramonti coloratissimi e tanto buon cibo, in Thailandia ci sono anche molti centri per fare yoga, ritiri di meditazione e ritiri detox.

Se mi seguite su Instagram (@_thevegansideofthemoon) saprete che dopo gli Stati Uniti, a dicembre sono volata da San Francisco in Thailandia, dove la mia prima tappa √® stata Koh Phangan. Dopo due settimane passate su quest’isola mi sono spostata a Koh Samui per due giorni prima di andare al parco nazionale di Khao Sok, che consiglio di visitare perch√® ha paesaggi davvero selvaggi e primordiali. Da qui mi sono spostata al nord dove ho passato una settimana a Pai e quasi un mese a Chiang Mai, dove ho fatto un workaway. Se vi interessa scoprire di pi√Ļ sul mio viaggio, ecco qui un link al video in cui parlo del perch√® ho deciso di partire per un anno e spiego come mi mantengo, che cosa faccio e tante altre cose: https://www.youtube.com/watch?v=VOlkitxQBt0

Di seguito ecco un elenco dei luoghi che ho visitato, per ognuno dei quali ho fatto una lista dei ristoranti (vegani o vegan friendly) in cui ho mangiato, i posti in cui ho dormito e anche alcuni consigli sui posti da visitare.

  • Koh Samui
  • Chiang Mai
  • Pai

Vegani a Koh Phangan

Vegani a Koh Phangan

Koh Phangan √® una bellissima isola nella parte sud est della Thailandia, conosciuta principalmente per il Full Moon Party, il party sulla spiaggia pi√Ļ famoso al mondo. Quello che molti non sanno √® che la parte nord ovest dell‚Äôisola (nello specifico nell‚Äôarea conosciuta come Srithanu, […]

Ristoranti vegani a Valencia

Ristoranti vegani a Valencia

Valencia, a mio parere une delle citt√† pi√Ļ belle della Spagna (non le ho visitate tutte e sono di parte, quindi prendete il mio parere con le pinze;). Ho avuto la fortuna di viverci per 6 mesi grazie all’erasmus, durante il quale ho studiato al […]

Ristoranti vegani a Porto

Ristoranti vegani a Porto

Ho sempre desiderato visitare il Portogallo, tant’√® che pi√Ļ volte, mi sono ritrovata a trafficare su Skyscanner cercando qualche offerta per Lisbona o Porto. Tra il fatto che i voli erano sempre parecchio costosi e non trovavo mai l’occasione giusta, non ci sono mai andata. Non ci ero mai andata! Perch√© finalmente, ora che vivo in Spagna, sono riuscita ad approfittare della posizione geografica favorevole, per visitare i “vicini”. Un weekend lungo, tre giorni interi. Tre giorni in cui ero costantemente a bocca aperta e con il telefono in mano per cercare di catturare la bellezza di tutte quelle casette colorate tipiche di Porto. Chiese dorate in stile barocco, perdersi nei stretti vicoli che ricordano Diagon Alley, studenti universitari vestiti con la stessa uniforme degli alunni di Hogwarts, godersi il canto appassionato dei cori giovanili o l’insolita musica di artisti di strada che crea una meravigliosa atmosfera in giro per tutta la citt√†, visitare librerie le cui scale a chiocciola sembrano portare in mondi fatati, godersi il panorama zeppo di casette arcobaleno da una collina lungo il fiume. Questa citt√† magica mi ha davvero conquistata. Non mi sorprende che la Rowling, vissuta l√¨ per 2 anni, ne abbia tratto ispirazione.¬†?‚ö°ÔłŹ‚ú®

Ma il bilancio di un viaggio non pu√≤ essere totalmente positivo se non c’√® di mezzo anche del buon cibo. Quindi ecco per voi una lista di posti in cui mangiare veg in questa briosa citt√† portoghese.

 

Questo raffinato ristorante con un delizioso giardinetto interno, nonostante nel nome abbia la parola “vegetariano”, non lo √® del tutto, poich√® sul men√Ļ ci sono anche piatti di carne e pesce. Apparte questi, ovviamente ci sono anche numerosi piatti vegetariani, vegani e senza glutine. Tra i dessert, sul men√Ļ c’√® anche un dolce crudista, che ovviamente ho voluto provare: una base di noci macadamia e anacardi, ricoperta da una composta di mango e fragole. Ma perch√® ho iniziato dalla fine? Scusate ma ultimamente sto diventando come mia sorella,¬†convinta sostenitrice dell’esistenza di uno stomaco extra per il dessert! Comunque andando con ordine… per iniziare, ancora prima che mi portassero l’antipasto che avevo ordinato, ovvero una zuppa di pomodoro e barbabietola, mi hanno offerto dei crostini con delle salsine. Purtroppo soltanto una tra queste era vegan, ma era molto buona! Il¬†primo piatto √® stato quinoa rossa saltata con asparagi, verdure, pomodori secchi, pesto al basilico e semi tostati. Una vera delizia e anche uno spunto per una ricetta da provare in futuro. Che ovviamente condivider√≤ con voi. Il cibo era molto buono, si sentiva che gli ingredienti erano freschi e di qualit√†. Anche la presentazione dei piatti, come si pu√≤ notare dalle foto, era impeccabile. Mi piace molto quando i piatti sono belli da vedere, perch√® in fondo, mangiamo anche con gli occhi. L’ambiente √® riservato e l’atmosfera √® davvero piacevole. Il personale √® professionale e disponibile, quindi √® un ristorante che certamente consiglio. Nei weekend d’alta stagione potrebbe essere abbastanza battuto, quindi forse √® meglio prenotare. La zona non √® super centrale, ma la qualit√† del cibo vale lo spostamento ūüėČ

 

Buffet 100% vegan a 11,95‚ā¨… ma di cosa stiamo parlando? Questo¬†ristorante totalmente vegan offre un buffet senza limiti sia a pranzo che a cena. Ripeto… senza limiti. Le bevande e i dolci sono esclusi… ma poi, chi ha bisogno dei dolci quando hai mangiato talmente tanto che stai per scoppiare?! ? Adoro i ristoranti con questa formula, perch√© oltre al fatto che posso dare libero sfogo alla mia parte ghiotta, si pu√≤ assaggiare tante cose diverse. Infatti come si pu√≤ vedere dal piatto numero 1 (ce ne sono stati altri 3 dopo, ooooops!), ho preso un assaggio di tante cose diverse! E devo dire che nel complesso era tutto buono. Si pu√≤ scegliere tra sushi, mix di legumi, insalate fresche, verdure cotte, torte salate, involtini, zuppe e molto altro ancora. Le opzioni senza glutine anche qui non mancano. Un’altra cosa bella di questo posto √® che si pu√≤ mangiare seduti su un’altalena! ?¬†Come se gli 11,95‚ā¨ senza limiti non fossero un incentivo abbastanza accattivante, anche la posizione √® ottima, infatti Cultura dos Sabres √® situato nel cuore del centro storico di Porto.

 

Questo ristorante a gestione familiare, con ben 39 anni di storia, √® stato il primo ad offrire cibo vegetariano e vegano a Porto. Specializzato in cucina macrobiotica, offre ogni giorni un men√Ļ diverso. Gli ingredienti sono per lo pi√Ļ biologici e i piatti preparati sono semplici, caserecci e gustosi. Visto che quella giornata era particolarmente fredda mi sono riscaldata con una buona zuppa di miso. Ho voluto inoltre assaggiare delle sfogliatine che sembravano molto appetitose: una alle alghe e l’altra ripiena di verdure. Poi mi sono riempita il piatto di verdure, perch√® ero molto affamata dopo una giornata di turismo in giro per la citt√†. Broccoli con sopra un chilo di maionese veg, zucchine e funghi saltati e un “pur√®” di lenticchie. Per finire in bellezza, il cheescake che vedete nell’ultima foto, quello che sembra buonissimo con sopra i mirtilli… ecco, proprio quello l√¨, √® finito nel mio stomaco, in quello extra per il dessert che ho menzionato prima! Era pure senza zucchero raffinato, quindi totalmente ammissibile ūüėČ

Lo spazio √® grande e l’atmosfera rilassata e casalinga. All’entrata del ristorante c’√® anche un piccolo negozietto dove vendono molti prodotti biologici e vegan.

 

Fino ad’ora ho parlato solo di pranzi e cene… ma le colazioni, i brunch, gli smoothie e i caff√® dove sono? In questo bar, ubicato in una zona centralissima, a due minuti a piedi dalla famosa libreria Lello (una delle pi√Ļ belle del mondo), potete gustarvi un ottimo brunch. Il locale non √® vegan ma ha numerose opzioni adatte a noi: come questa incantevole acai bowl, o gli smoothie, o quella “Lava cake” al cioccolato e burro d’arachidi. La foto di quel tortino al cacao con un cuore morbido di cioccolato sciolto e burro d’arachidi, da gustare ancora caldo, non ha bisogno di descrizioni. E’ da provare e basta. Un’esperienza multisensoriale che mi ha portata dritta al terzo girone dell’inferno, quello dei golosi. Quando ci sono andata, di domenica mattina, il locale era molto pieno e quindi il servizio non √® stato velocissimo, ma ne √® valsa senz’altro la pena! Per i caff√® e gli smoothie hanno anche latti vegetali, quindi altri punti bonus.

 

  • Negozi e mercati

Ok, non √® la Boqueria di Barcellona, ma il Mercado do Bolh√£o merita decisamente una visita, sopratutto se si vuole gustare della buona frutta di stagione. Quello che mi √® piaciuto decisamente un po’ meno, √® il fatto che vendono anche galline e polli. Quindi se siete sensibili a queste cose, vi sconsiglio di andarci.

Vicinissimo alla Casa do Musica, il teatro dell’opera di Porto, c’√® Idealbio, un negozio super fornito di alimenti vegan e ovviamente biologici (come dice il nome), con anche frutta e verdura e prezzi buoni.

 

 

Spero che questi consigli possano esservi utili per quando visiterete Porto, cosa che vi consiglio caldamente vista la bellezza di questa città. Ah sì, se volete anche un consiglio per la durata del soggiorno, credo che 3 giorni interi siano un periodo di tempo ideale, perchè si riescono a vedere praticamente tutte le attrazioni principali e si ha un assaggio della briosa vita portoghese.

 

 

SalvaSalva

Ristoranti vegani a Londra

Ristoranti vegani a Londra

Con ben 79 ristoranti vegan e un’infinit√†¬†di juice¬†bars, pasticcerie, bar e bancarelle di¬†street food con opzioni vegane, Londra si posiziona al 7¬į posto nell’elenco delle citt√† pi√Ļ vegan-friendly secondo il sito HappyCow. Come se¬†fare la spesa non mi piacesse gi√† abbastanza (non prendermi per pazza, […]

Ristoranti vegani a Copenaghen

Ristoranti vegani a Copenaghen

Dato che come ha detto mia nonna non mi piace fare le cose come le persone normali, dopo aver passato Natale in spiaggia in Thailandia ho pensato che sarebbe stata una cosa simpatica¬†passare Pasqua con la neve. Allora per passare un po’ di tempo con¬†una […]

Ristoranti vegani a Verona

Ristoranti vegani a Verona

La Lanterna

 

Quale miglior occasione di un viaggio di lavoro per assaggiare le prelibatezze che Verona offre ai vegani?! Nei giorni passati a Verona ho lavorato tutto il giorno ad una fiera, perciò ho approfittato delle cene per provare i ristoranti cruelty free della zona. Per i pranzi mi sono organizzata facendomi preparare dai ristoranti in cui andavo a cena la sera dei piatti da asporto, ed è un consiglio che in caso di esigenza vale la pena mettere in pratica.

 

La prima sera, stanca morta dopo una lunga giornata, io e la mia amica siamo andate direttamente verso la zona in cui¬†dormivamo. Vialeggio sul Mincio, un paesino immerso nel verde che sembra essere nato¬†dalle pagine di un libro di fiabe. Mentre la mia amica guidava, io mi sono persa guardando¬†fuori dal finestrino quella campagna rivestita¬†dalla soffice luce del tramonto, in cui il tempo sembrava essersi fermato. Ma la¬†domanda “Dove andiamo a cena?” mi ha riportato alla realt√† e poco dopo eccoci al Ristorante La Torre (a Vialeggio). Non √® un ristorante completamente veg ma¬†hanno un men√Ļ vegano e fanno¬†la pizza con la mozzarella di riso. Ci sono anche numerosi piatti senza glutine (birra compresa) e hanno pasta per la pizza al kamut, integrale o per celiaci. Io ho preso dei burger vegetali con contorno di verdure; devo dire che erano buoni e le porzioni abbondanti.¬†Ero talmente affamata che mi sono dimenticata di fare la foto, accidenti!

La Lanterna

La seconda sera siamo state piacevolmente soprese¬†dagli abbinamenti di sapori particolari e forti del Ristornate La lanterna, un ristorante pizzeria biologico e totalmente vegano nel cuore di Verona. A mio parere √® stato il pi√Ļ buono tra quelli provati in termini di qualit√†/prezzo e anche la mia amica, non vegana, √® rimasta rapita¬†dalla variet√† dei sapori. Io ho ordinato un antipasto crudista di ravioli di zucchine ripieni al formaggio di anacardi e una quiche crudista. Erano entrambi squisiti, e come potete vedere dalle foto si presentavano anche molto bene! Si sentiva che le materie prime erano fresche e di qualit√†. Anche¬†il pranzo che ho preso per il giorno successivo¬†era molto buono. Il ricco men√Ļ spazia tra proposte crudiste, senza glutine e una lunga lista di pizze, che purtroppo non ho assaggiato (questa volta, quindi toccher√† ritornarci!).

Flora

La gustosissima cena alla Lanterna ci ha fatto arrivare al ristorante Flora con un palato piuttosto esigente. Come primo ho preso dei sushi crudisti che¬†mi aspettavo molto pi√Ļ saporiti, invece il ripieno era una specie di frullato di diverse verdure di un gusto abbastanza piatto. Come secondo ho preso una degustazione di fermentini accompagnata da una marmellata. Erano davvero buoni e gustosi! Dato¬†che le porzioni non erano molto abbondanti, la mia pancia ha voluto finire la cena con¬†un dolce. Cos√¨, ho¬†ordinato delle palline di riso al vapore con gelato alla frutta che erano buone, ma niente di eccezionale. In generale, i sapori erano ricercati ma non giustificavano il rapporto qualit√† prezzo, vista anche la scarsit√†¬†delle porzioni. Nel men√Ļ ci sono molte opzioni crudiste, con anche l’opzione di ordinare un men√Ļ tutto crudista o ordinare¬†dei men√Ļ degustazione. La maggior parte dei piatti sono¬†anche senza glutine. Come¬†potete vedere dalle foto, sulla presentazione dei piatti non si pu√≤ dire nulla, sono molto curati.
Quello che di meno¬†mi √® piaciuto √® stato il servizio, a mio parere troppo “costruito”. Era come se i camerieri, nell’esporre il men√Ļ, recitassero a memoria una¬†poesia che avevano imparato, il che non metteva a proprio agio e non rendeva l’atmosfera rilassata.

Flora

Dopo l’ultimo giorno di lavoro alla fiera, siamo andate da Zushi, la catena di cucina giapponese che ora ha inserito nel men√Ļ dei piatti vegani. Non avevo molta fame, quindi mi sono limitata ad una doppia porzione di insalata di alghe wakame (ne vado matta) e all’insalata vegana che hanno nel men√Ļ, con¬†pompelmo rosa, zucchine, edamame, mandorle, sesamo, lime e salsa tamari. In un altra occasione ho assaggiato anche i maki con asparagi, tofu, marmellata di fichi e mandorle e anche se questo mix non mi allettava pi√Ļ di tanto, mi sono dovuta ricredere perch√® wow, erano davvero speciali! Nel men√Ļ, oltre alle pietanze ovviamente vegane come¬†riso, edamame, mango, alghe e zuppa di miso, hanno aggiunto anche un cheescake vegano al cioccolato e hanno un men√Ļ tutto veg. Non √® troppo caro ed √® una valida opzione da trovare in numerose citt√†. Mi fa davvero felice vedere che grandi catene come questa stanno iniziando a proporre men√Ļ cruelty free, quindi bravi quelli di Zushi ūüėČ

Zushi

 

Vegani in viaggio: manuale di sopravvivenza

Vegani in viaggio: manuale di sopravvivenza

Io e un’amica passeggiando per gli¬†affascinanti vicoli¬†di Riomaggiore, Liguria   Giugno, profumo d‚Äôestate e aria di vacanze. Purtroppo, per me sono solo un lontano miraggio. Un’oasi nel deserto che vedo da lontano e che mi sprona a studiare e fare questi esercizi sulle turbomacchine che […]